Perché la PCOS causa problemi di fertilità?

I problemi di fertilità sono una delle principali conseguenze della Sindrome dell’Ovaio Policistico (POS). Il 75% delle donne con questa Sindrome presenta infertilità.

PCOS e gravidanza ad alto rischio

Anche se la sindrome non causa necessariamente problemi d’infertilità, è in relazione con gravidanze ad alto rischio. Una donna con POS ha maggiori probabilità di abortire, di sviluppare un diabete gestazionale e di avere un’alta pressione sanguigna.

Di solito, le possibilità di arrivare ad una gravidanza in modo naturale diminuiscono, poiché l’ovulazione è alterata dagli alti livelli di FSH. D’altro canto, si pensa che i livelli anormali d’insulina possano altresì contribuire al fatto che gli ovuli siano di peggior qualità, il che complicherebbe ulteriormente il concepimento.

Esami medici e possibili trattamenti

A volte sono necessari trattamenti medici per regolarizzare il ciclo riproduttivo, così come procedimenti di fecondazione artificiale. Per arrivare ad una gravidanza è fondamentale l’aiuto e il consiglio di un medico specializzato in questa Sindrome, poiché, prima di cercare di restare incinta, è necessario controllare alcuni sintomi, come l’eccesso di peso.

Vengono effettuati esami per rilevare i periodi di ovulazione, al fine di aumentare le possibilità di arrivare alla gestazione. Se i metodi tradizionali non hanno successo, è possibile ricorrere a trattamenti di fecondazione artificiale, che, negli ultimi anni, si sono variegati e hanno migliorato le proprie percentuali di successo.

E’ abituale stimolare il ciclo ovarico della donna mediante l’iniezione di ormoni che promuovono l’ovulazione. In casi più complicati, è possibile ricorrere a tecniche più complesse, come l’inseminazione artificiale (IA) o la fecondazione in vitro (FIV).

Cookies allow us to show customized advertising and collect statistical data. By continuing to use our website, you are agreeing to our cookies policy.